Print this page

E io in quale tipo di gelosia rientro?

La gelosia sembra essere uno degli ingredienti fondamentali e peculiari per un buon rapporto di coppia.

Essa nasce nel momento in cui si ha paura di perdere l'esclusività sul proprio partner, si manifesta con imbarazzo, rabbia e sorpresa, mentre fisiologicamente aumentano i battiti del cuore e si irrigidiscono i lineamenti del volto. Ma se un pizzico di gelosia alimenta la relazione stessa, i problemi nascono nel momento in cui uno dei due partner la manifesta in maniera esasperata! In genere chi cade in questa trappola è una persona che con molta probabilità prova sentimenti di insicurezza, possessività materiale, invidia, diffidenza e scarsa autostima.

Partendo dalle diverse manifestazioni, è possibile individuare vari tipi di gelosia, questi sono:

  • gelosia ossessiva: le immagini e le idee di infedeltà sono difficilmente dominabili e risulta centrale proprio il dubbio sulla fedeltà del partner, tale dubbio è davvero lacerante e non si riesce a farlo tacere.
  • sindrome di Mairet: in questo caso il vissuto di gelosia pervade su tutto il campo esperienziale della persona fino a diventarne un vero e proprio doloroso stile di vita!
  • sindrome di Otello: la persona è addirittura certa dell'infedeltà del partner e si impegna costantemente nella ricerca di conferme del tradimento.

E voi in quale tipologia rientrate?